The locomotion

Il balletto sulle note di The Locomotion è stata una delle prime idee di Tropicana. 

Abbiamo deciso che quella scena sarebbe stata nello spettacolo ancora prima di avere chiara la struttura generale. La verità è che avevamo visto da poco Inland Empire di David Lynch, ce ne eravamo innamorati e avevamo in testa questa scena del film, che volevamo replicare al dettaglio

In seguito, mossi dalla curiosità, abbiamo cercato informazioni sul brano, scoprendo una storia assurda e talmente giusta e coerente col lavoro che stavamo costruendo, da scegliere di citarla anche nelle note a margine del copione di Tropicana:

 

“The Loco-Motion” è una canzone pop del 1962 scritta da Gerry Goffin e Carole King. È famosa per essere apparsa nella top five statunitense tre volte, ogni volta in un diverso decennio, cantata da artisti di diverse etnie: la cantante statunitense Little Eva nel 1962; la band statunitense Grand Funk Railroad nel 1974; e la cantante australiana Kylie Minogue nel 1988. Il brano è un esempio del genere dance-song: la maggior parte del testo è dedicato alla descrizione del ballo collegato alla canzone.

Eva Boyd, la prima interprete di “The Loco-Motion” prima di divenire famosa, e di cambiare il proprio nome in Little Eva, lavorava come babysitter e domestica in casa di Carole King, il compositore del brano. Secondo la leggenda Carole King si trovava in casa e stava suonando al pianoforte la futura melodia del brano, quando Eva, che stava sbrigando alcune faccende domestiche, catturata dalla musica iniziò a ballare: era nato “The Loco-Motion”. Poco dopo la morte di Little Eva, tuttavia King smentì in un’intervista questa versione dei fatti, ammettendo che si era trattato di un’invenzione divulgata per promuovere la canzone.

La versione del brano di Little Eva raggiunse il numero 1 negli Stati Uniti nel 1962, vendette oltre un milione di copie e ottenne un disco d'oro. Tuttavia dopo il successo di "The Loco-Motion", Little Eva rimase incastrata nello stereotipo della cantante di genere dance-song, dunque la sua attività d’interprete rimase ancorata al genere e molto limitata.

Little Eva continuò a registrare negli anni '60, ma il suo potenziale commerciale crollò dopo il 1964. Nel 1971 decise di ritirarsi dall’industria musicale. Nella sua carriera, non percepì mai i diritti sulle proprie registrazioni. Senza soldi, tornò con i suoi tre figli piccoli in North Carolina, dove continuò a vivere nell'oscurità e lontano dai riflettori sino al 2003, anno della sua scomparsa.

 

Immaginatevi la nostra sorpesa quando, a prove quasi terminate, abbiamo scoperto questo

tangerine.png

back