the ages of frigoproduzioni

Probabilmente la miglior compagnia under 35 del mondo. 

I Frigoproduzioni non hanno bisogno di presentazioni. Basti citare i loro primi tre spettacoli – “Sottomarino giallo”, “Ieri”, “Campi di fragole per sempre” – che hanno cambiato una volta per tutte il teatro mondiale. Recentemente nominati baronetti della città di Milano direttamente dal sindaco, al momento si trovano in India immersi in un viaggio lisergico e spirituale, accompagnati dal maestro Mach Tulu, alla ricerca di loro stessi.

Scarafaggiproduzioni

Ammettiamolo: quando parliamo di Frigoproduzioni, essenzialmente stiamo parlando di Salvatore Aronica, in arte “Salvo”: senza alcun dubbio il miglior performer vivente.

Ultimo dei quattro fratelli Frigoproduzioni, “Salvo” trascina la compagnia verso il successo con le sue interpretazioni ineguagliabili e il suo celeberrimo, inconfondibile “passo della luna” tramite il quale riesce a entrare in scena all’indietro.  Di recente ha fatto molto discutere la sua decisione di sottoporsi a un’operazione chirurgica per rifarsi il naso e la pelle. Per l’anno prossimo è già programmato in tutti i teatri del mondo il suo monologo “Otello black or white”.

i Figli di jack produzioni

Nati nelle risaie del Pavese dalle ceneri di Gorgoroth, Dio del sangue e della distruzione, i Frigoproduzioni conquistano sin dal loro esordio i cuori delle giovani vergini lombarde. Apprezzatissimi dalla critica di settore, si distinguono per essere l’unica compagnia di teatro satanista under 35 del panorama italiano. Tra incaprettamenti, sacrifici umani e pipistrelli crudi mangiati sul palco ridefiniscono una volta per tutte l’estetica del teatro, riconducendolo alla sua dimensione originaria di rito.

METaLlicana

Associazione a delinquere, estorsione, sequestro di persona, strozzinaggio, circonvenzione d’incapace: sono solo alcuni dei capi d’accusa che gravano sulle teste dei giovani e brillanti Frigoproduzioni. Conosciutisi nella casa circondariale di Poggioreale, su suggerimento del compianto e amato don Gateano, detto ‘o Papuzziell’, Francesco, Claudia, Salvatore e Daniele esordiscono con “Camorra – Il musical”, catturando da subito l’attenzione di tutti, in particolare dei secondini che li seguono costantemente nei loro spostamenti nel cortile interno.

Weweproduzioni

Seguendo doviziosamente un regime di droghe pesanti, alcol e sesso sfrenato – a volte anche tra di loro – i Frigoproduzioni fanno letteralmente impazzire tutti i teatri della penisola, dal più grande al più piccolo. Eccentrici, malinconici e pieni di rabbia i loro spettacoli bruciano tanto rapidamente, quanto la loro giovinezza. Al primo ingaggio spaccano l’asta del microfono in testa al direttore artistico del teatro, che entusiasta e sanguinante li riconferma in cartellone per un’altra settimana. Il frontman della compagnia, Salvo, scompare tragicamente nell’aprile del 1994 nel corso di una delirante performance underground sparandosi in bocca con un fucile.

tropic(Nirv)ana

Vi dice qualcosa la frase “sono una ragazza Barbie in un mondo Barbie”? No?

Bè allora siete nati nel decennio sbagliato. Fenomeno degli anni novanta, i Frigoproduzioni sono stati una meteora del panorama teatrale italiano.

In un solo anno conquistano pubblico e critica con il loro dramma

Barbie ragazza” senza però mai più riuscire a replicare il successo del loro primo e ultimo spettacolo.

Certo, come non emozionarsi al ricordo dello struggente Salvatore Aronica che, nei panni di Barbie ragazza, dal proscenio sussurra al pubblico: “la vita in plastica è fantastica”.

frigogirl
frigogog.jpg